Get Mystery Box with random crypto!

La mia salute non è in vendita

Logo of telegram channel sanitariuniticontroilvaccino — La mia salute non è in vendita L
Logo of telegram channel sanitariuniticontroilvaccino — La mia salute non è in vendita
Categories: Health
Language: English
Subscribers: 33.81K
Description from channel

Sanitari contro la violazione del codice di Norimberga, contiamoci in tutta Italia

Ratings & Reviews

2.67

3 reviews

Reviews can be left only by registered users. All reviews are moderated by admins.

5 stars

0

4 stars

1

3 stars

1

2 stars

0

1 stars

1


The latest Messages 3

2023-02-15 23:44:27 Prima ancora, le decisioni sono accompagnate da un comunicato stampa (come è stato all'indomani della celebre udienza a discussione pubblica del 30 novembre scorso).

Il testo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale fa interamente fede e prevale su quello del sito internet, in caso di divergenza.

A questo punto due notizie, una cattiva e una buona: la cattiva è che le sentenze 14, 15 e 16 esistono davvero, la buona è che sono di "rigetto" il che significa, come spiegato, che non sono valide per tutti e non vincolano i giudici che, quindi, possono decidere anche in difformità alle sentenze stesse. Sarà anche possibile sollevare altre questioni di legittimità con diverse motivazioni. Ed è nostra intenzione farlo!

Detto questo, è chiaro che le sentenze 14, 15 e 16 della Consulta sono di chiaro stampo politico e del tutto sganciate non solo dal rispetto della Costituzione stessa ma da ogni evidenza scientifica. Basti pensare che l'assunto da cui partono è che il vaccino sia servito a prevenire il contagio! E meno male che le stesse motivazioni prevedano espressamente che si deve valutare se le scelte del legislatore siano state in linea con le risultanze scientifiche del momento: ricordiamo alla presidente Sciarra che l'udienza si è tenuta il 30 novembre ma Janine Small -direttore commerciale Pfizer, aveva dichiarato in sede di Parlamento Europeo che nulla sapevano circa la capacità imminizzante del virus. Per altro, al governo-legislatore che ha emesso il DL 44/2021 sarebbe bastato attenersi alle schede tecniche dei sieri per sapere che erano atti solo a prevenire la covid-19, malattia causare dal virus Sars-Cov2! Assunti ormai notori, che in senso tecnico giuridico significa che non hanno bisogno di essere ulteriormente dimostrate, ma di cui la Consulta non ha tenuto conto. Ricordiamo infatti che la Corte Costitizionale è composta da 15 giudici, nominati per un terzo dal presidente della repubblica -e ci siamo capiti- per un terzo dal parlamento in seduta comune -e ci risiamo capiti- e per un terzo dalle supreme magistrature ordinaria e amministrativa (art. 135 Cost.): un chiaro organo politico dunque, le cui decisioni sono senza appello in Italia, potendosi impugnare solo in sede europea. Serve aggiungere altro?
Tanto dovevamo.

Avv. Valeria Panetta e Avv. Manola Bozzelli vicepresidenti di Associazione Arbitrium

Unisciti al canale per restare aggiornato https://t.me/associazionearbitrium
3.9K views20:44
Open / Comment
2023-02-15 23:44:27
Nei giorni successivi alla diffusione del tenore delle motivazioni delle tre sentenze della Corte Costituzionale: nn. 14, 15 e 16 del 1 dicembre 2022, depositate presso la segreteria della Corte e riprodotte ufficialmente sul sito cortecostituzionale.it, è nata una querelle fra giuristi e non, purtroppo, che ha causato ennesima confusione, come troppo spesso accade, ahinoi, quando l'approccio alla materia giuridica avviene da parte di chi non ha titolo per farlo, nonostante la buona volontà. Ad aggravare il tutto, troppo spesso, il modo sprezzante e volutamente polemico di certuni: chi vuole può solo, con molta umiltà, collaborare, come ormai sempre più professionisti amano fare e noi tra loro. Diffidare da chi inasprisce solo gli animi facendo una corsa al podio del "chi è più bravo": questo non aiuta i cittadini li confonde e destabilizza e alimenta ulteriori inutili e pericolose spaccature che invece tentiamo a fatica ogni giorno di ricomporre, noi tutti. E inoltre rafforza il sistema.

Vedremo pertanto di chiarire alcuni aspetti della vicenda, ai fini di aiutare chi da questi pulpiti autoreferenziali è stato confuso, da qui la scelta di un linguaggio semplice e comprensibile da parte nostra.

Le sentenze della Corte Costituzionale possono essere di diverso tipo e contenuto. Possiamo dividerle in due aree:

- SENTENZE DI "ACCOGLIMENTO": la Corte Costituzionale, accoglie la questione di cui è stara investita e dichiara incostituzionale la legge esaminata. Valgono per tutti, si dice tecnicamente che hanno "efficacia erga omnes" e salvo eccezioni sono irretroattive, ossia si applicano solo da quel momento in poi, cioè dopo la loro pronuncia. Quando? Dal giorno successivo alla loro pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Risultato: ogni giudice che si trovi ad applicare quella norma, non potrà più utilizzarla, perché incostituzionale.
- SENTENZE DI "RIGETTO": in tal caso la Corte ritiene che la questione di incostituzionalità di una legge non sia fondata perché la legge rispetta la Costituzione.
Queste sentenze non hanno, diversamente dalle prime, un’efficacia erga omnes ma valgono solo tra le parti interessate dal giudizio di costituzionalità. Cosa vuol dire? Che la legge potrà essere applicata in altri giudizi e potrà addirittura essere promosso davanti alla Corte un altro giudizio di costituzionalità sulla stessa legge, purché fondato su motivazioni diverse.
Questo punto è molto importante: ci fa capire che, in relazione alle recenti pronunce 14, 15, e 16, nulla è definitivamente perduto: non arretreremo per timore, perché lo sapevamo anche prima che i giudici non sono tutti dalla parte giusta della barricata (e, permettetici la presunzione: in nome della Costituzione italiana la parte giusta è solo una!) Quindi ogni qualvolta è possibile agire in giudizio per la tutela dei nostri diritti, facciamolo!
Veniamo ora alla querelle di cui sopra, male alimentata da certi "cittadini che si ritengono informati" e finiscono solo per peccare di supponenza:
i testi delle sentenze e delle ordinanze della Corte Costituzionale, vengono riprodotti sul sito per puro fine informativo.
Poi, una volta depositate presso la segreteria della Corte (nella specie, le sentenze nn. 14, 15 e 16 sono state depositate il 9 febbraio 2023) sono pubblicate nella "prima serie speciale" utile della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (per chi volesse le fonti: a norma degli artt. 3 della legge 11 dicembre 1984, n. 839 e 21 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 1985, n. 1092) e nella Raccolta Ufficiale delle sentenze e ordinanze della Corte costituzionale (a norma dell'art. 33 delle norme integrative per i giudizi davanti alla Corte costituzionale, approvate dalla Corte costituzionale il 7 ottobre 2008). Ricordiamo che l'ultima "serie speciale" utile era dell'8 febbraio scorso, quindi le tre sentenze depositate il 9 febbraio saranno incluse nella prossima. Ed ecco svelato l'arcano della mancata pubblicazione in G.U.
3.8K views20:44
Open / Comment
2023-02-14 18:42:33
833 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:32 https://ec.europa.eu/health/documents/community-register/2020/20201221150522/dec_150522_it.pdf
868 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:32
Qui trovate la Decisione della Commissione Europea della autorizzazione condizionata per l’immissione sul mercato della sostanza Comirnaty di Pfizer/BioNTech e dalla quale al considerando (4) risulta espressamente che si tratta di una SOSTANZA NUOVA! Lo stesso vale per tutti i cosiddetti “vaccini”-Covid-19 in uso in Italia!
765 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:32
763 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:32
Queste sostanze sperimentali (vedi le informazioni mancanti nel RMP del produttore) hanno potuto essere autorizzata per l’immissione sul mercato solo a condizione di una prescrizione medica, perché si tratta di SOSTANZE NUOVE per le quali mancavano e mancano a tutt’oggi informazioni fondamentali sull’efficacia e sicurezza, Dunque, la Commissione Europea ha sottoposto ai sensi dell’art. 71 Direttiva 2001/83/Ce l’autorizzazione per l’immissione sul mercato alla condizione della prescrizione medica!
735 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:32
712 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:32 E questo è un estratto dell’Allegato II alla autorizzazione per l’immissione sul mercato di Comirnaty di Pfizer BioNTech dal quale risulta la necessità (condicio sine qua non per la legittimità dell’inoculazione) della prescrizione medica.
714 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:31
716 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:31
Questo è p.e. l’estratto del Piano di Gestione del Rischio (RMP) pubblicato dal produttore di Comirnaty di Pfizer/BioNTech - per gli altri cosiddetti “vaccini” Covid-19 vale la stessa cosa e sono state pubblicate le stesse dichiarazioni sulle informazioni mancanti e dunque sull’impossibilità di poter escludere gravissimi danni alla salute, inclusa la morte.
749 views15:42
Open / Comment
2023-02-14 18:42:31 Consiglio importante per tutti i “vaccinati”-Covid-19 - chiedete subito il rilascio di copia della prescrizione medica che per legge deve esserci! Considero di fondamentale importanza per ogni persona che si è fatta inoculare un cosiddetto “vaccino”-COVID-19 - anche se non avesse ancora alcun sintomo di evento avverso - di chiedere immediatamente l’ostensione della prescrizione medica obbligatoriamente prevista dalla Commissione Europea nelle Decisioni di autorizzazione per l’immissione sul mercato di queste sostanze sperimentali a base genica, e nella rispettiva Determina dell’AIFA.
Ogni inoculazione avvenuta di queste sostanze sin dal 27 dicembre 2020 è avvenuta in gravissima violazione anche di questo presupposto fondamentale per la legittimità del trattamento fatto con queste sostanze.
Dato che gli effetti a medio e lungo termine di queste sostanze non li conosciamo ancora, consiglio a tutti i cittadini “vaccinati” - non soltanto ai parenti dei morti e ai gravemente danneggiati - di chiedere copia di questa PRESCRIZIONE MEDICA che avrebbe dovuto essere rilasciata anche in rispetto dell’art. 13 Codice Deontologico dei Medici.
Qui trovate la bozza della richiesta di ostensione sia nella versione dell’uso della pec, sia nella versione dell’uso della raccomandata/ar per coloro che non hanno la pec. Inoltre trovate le bozze già compilate anche con gli indirizzi per i Sudtirolesi e le bozze utilizzabili in tutta Italia.
Avv.DDr. Renate Holzeisen
876 views15:42
Open / Comment
2023-02-13 09:29:03 Ieri è stato spedito il ns. primo ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell‘Uomo in difesa della ns. Costituzione, dei ns. Diritti Umani

Comunicato del
COLLEGIO DIFENSIVO COSTITUZIONALE

(Traduzione dall'inglese) «Quando le corti difendono l’indipendenza della magistratura, esse agiscono come custodi responsabili dello stato di diritto e acquisiscono un potere semantico, utile a preservare la democrazia».

Questo ha detto la presidente della Corte Costituzionale, Silvana Sciarra, in un passaggio del suo discorso all’Udienza solenne della Corte europea per i Diritti dell’uomo tenutasi a Strasburgo in data 27 gennaio 2023. (https://www.cortecostituzionale.it/comunicatiStampa.do).

Alla CEDU la Presidente è andata come “ospite d’onore” a ricordare come le corti nazionali esercitino un “potere semantico” per garantire l’indipendenza dei giudici in ogni democrazia.

La presidente Sciarra, per la prima volta nella storia della Consulta (per quanto a noi noto), si è recata in missione in Europa per favorire la collaborazione e il confronto con la CEDU sugli “interessi comuni” da perseguire con la “creazione di nuovi strumenti giuridici di tutela”.

La Presidente ha parlato di indipendenza e imparzialità degli organi giudiziari dalle pressioni esterne, ma non ha sfiorato minimamente il problema della terzietà, quantomeno apparente, di singoli giudici, del diritto di accesso alla giustizia da parte dei cittadini, del diritto ad un processo equo e imparziale, del diritto di difendersi in libertà ed autonomia, insomma di tutte quelle garanzie minime previste dalla Convenzione europea dei diritti fondamentali dell'uomo in materia di giustizia di cui si è fatto giuridicamente strame all’udienza 30 novembre 2022.

La missione aveva dunque l'obiettivo di condividere “interessi” comuni e strumenti giudiziari per una “azione di sostegno delle democrazie e di promozione e di integrazione di standard comuni di tutela”.

Dopo aver letto le motivazioni della sentenza 14 (ma anche 15 e 16) 2023 della Corte costituzionale, appare ancora più bizzarra la coincidenza della missione a Strasburgo della Presidente nel  proporre una immediata e proficua collaborazione con il giudice presso il quale, proprio ora - adesso è ufficiale -, si è introdotto un giudizio per l'accertamento delle violazioni rilevate all'udienza del 30 novembre 2022.

Il primo ricorso infatti è stato spedito.

Paradossale che la Presidente Sciarra sia andata quale ospite qualche giorno fa in visita alla CEDU , e ora ci tornerà in veste di convenuta, quantomeno virtuale o morale o ad honorem.

Prof. Avv. Augusto Sinagra

Avv. Angelo Di Lorenzo

Avv. Roberto Martina

Avv. Antonietta Veneziano

Avv. Renate Holzeisen

Avv. Annalisa Del Col

Avv. Gabriele Fantin

Avv. Antonio Verdone

Prof. Avv. Anna Valvo
6.7K views06:29
Open / Comment
2023-02-11 12:11:15
Mi sento di pubblicizzare questa iniziativa sudtirolese, che sarebbe bello venisse replicata anche in altre realtà: gli imprenditori, quelli veri, che fanno rete, per un mondo nuovo e migliore; gli imprenditori, quelli con la I maiuscola, che non si sono piegati al ricatto ed hanno tenuto fede ai loro principi.
Francesca
300 viewsedited  09:11
Open / Comment
2023-02-10 23:02:21 NESSUNO SI ARRENDA
A distanza di due settimane dalla visita della Signora Sciarra alla Corte di Strasburgo e di cui ora dirò, comunico che, a cura mia e dei Colleghi Anna Valvo, Angelo Di Lorenzo, Roberto Martina e Renate Holzeisen, è stato spedito il ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo con denuncia di tutte le violazioni del “giusto processo” di cui all’art. 6 della Convenzione del 1950 commesse della Corte costituzionale all’udienza del 30 novembre 2022 e specificamente riguardanti la ripetuta e illegittima compressione dei diritti della difesa e la presenza all’udienza di uno dei giudici che in alcun modo poteva dirsi “apparire imparziale”, come da sempre ha statuito la Corte europea di Strasburgo.
Quanto alla visita alla Corte europea a distanza di meno di due mesi dalla “udienza” del 30 novembre 2022, chiaramente sollecitata dall’interessata quasi a giustificazione delle sue pregresse gesta, la Sciarra si è prodotta in una esaltazione dei diritti e delle libertà fondamentali; della cooperazione tra Corti nazionali e Corti internazionali, tendendo a ricercare empatia, oltre che “benevolenza” nei suoi personali confronti. Dinanzi a quella Corte la Signora Sciarra dovrà tornare: non più come “visitor”, ma in altra veste.
Quasi in coincidenza ieri sono state depositate le motivazioni delle tre sentenze di cui all’udienza del 30 novembre scorso.
Non trovo parole per commentare tali motivazioni. Ne evidenzio due punti: 1. Le sentenze fanno stato della efficacia immunizzante dei sieri genici in questione quando è fatto notorio che tali prodotti medicinali non immunizzano in nessun modo, come confermano i dati numerici sui tridosati e quadridosati che affollano gli ospedali e le terapie intensive, e come confermano gli stessi reports delle Case farmaceutiche, la Pfizer Biontech per prima, che hanno escluso ogni effetto immunizzante. E, si badi bene, l’art. 4 del decreto-legge del 1° aprile 2021, n. 44, ne imponeva la obbligatorietà al preciso scopo di precludere ulteriori contagi del terribile agente patogeno del quale è stato accertato il tasso di mortalità dello 0,6%.
2. L’altro aspetto è quello più devastante: la Corte presieduta dalla Signora Silvana non ha negato l’esistenza dei molteplici eventi avversi tali anche da condurre alla morte, come è avvenuto e avviene in centinaia e centinaia di casi, ma ha giustificato, contraddicendo la sua univoca e precedente giurisprudenza, sul rilievo che la obbligatorietà di tali medicinali sarebbe costituzionalmente giustificata poiché in caso di evento avverso grave e anche conducente al decesso, l’importante sarebbe che le Vittime o i congiunti delle Vittime ricevano un indennizzo.
Siamo alla mercificazione della vita, ai sacrifici tribali, alla monetarizzazione dell’essere umano. Si giustifica uno Stato assassino. Ci si rende corresponsabili di quelle povere Morti. Non ho più parole: non era immaginabile un tale livello non solo di distorsione del diritto e del diritto costituzionale, ma un tale livello di vuoto etico.
Anche avverso queste tre sentenze sarà proposto un secondo ricorso alla Corte europea di Strasburgo e sarà denunciata la violazione, da parte dello Stato italiano, non solo del “giusto processo” e della disciplina costituzionale del diritto alla salute, ma sarà denunciata la consapevole violazione del primo diritto fondamentale: il diritto alla vita.
La Corte costituzionale ha scritto una pagina triste della sua storia che è cominciata in modo triste quando fu chiamato per primo a presiederla quel tale Gaetano Azzariti che ben volentieri acconsentì a presiedere il Tribunale della razza. Non aggiungo altro.
Faremo in modo inflessibile come gli Eroi di Giarabub: continueremo la nostra battaglia senza esitazioni e senza stanchezza. Non cederemo neppure un metro.
AUGUSTO SINAGRA
4.0K views20:02
Open / Comment
2023-02-09 23:37:56 Consiglio importante per tutti i “vaccinati”-Covid-19 - chiedete subito il rilascio di copia della prescrizione medica che per legge deve esserci! Considero di fondamentale importanza per ogni persona che si è fatta inoculare un cosiddetto “vaccino”-COVID-19 - anche se non avesse ancora alcun sintomo di evento avverso - di chiedere immediatamente l’ostensione della prescrizione medica obbligatoriamente prevista dalla Commissione Europea nelle Decisioni di autorizzazione per l’immissione sul mercato di queste sostanze sperimentali a base genica, e nella rispettiva Determina dell’AIFA.
Ogni inoculazione avvenuta di queste sostanze sin dal 27 dicembre 2020 è avvenuta in gravissima violazione anche di questo presupposto fondamentale per la legittimità del trattamento fatto con queste sostanze.
Dato che gli effetti a medio e lungo termine di queste sostanze non li conosciamo ancora, consiglio a tutti i cittadini “vaccinati” - non soltanto ai parenti dei morti e ai gravemente danneggiati - di chieder copia di questa PRESCRIZIONE MEDICA che avrebbe dovuto essere rilasciata anche in rispetto dell’art. 13 Codice Deontologico dei Medici.
Qui trovate la bozza della richiesta di ostensione (per coloro che risiedono in Alto Adige … per i residenti che risiedono nelle altre Province basta sostituire l’indicazione dell’Azienda Sanitaria di competenza) sia nella versione dell’uso della pec, sia nella versione dell’uso della raccomandata/ar per coloro che non hanno la pec.
Avv.DDr. Renate Holzeisen
515 views20:37
Open / Comment
2023-02-08 19:58:59 Dato che ci sono Procure della Repubblica che stanno gravemente violando il loro DOVERE DI INDAGINE e con ciò contribuiscono a mettere a rischio la vita e la salute dei cittadini italiani, sono costretta a rendere partecipe il pubblico in merito a casi di indagine mai fatte nonostante denunce penali per tentato omicidio, tentate lesioni personali, epidemia, truffa aggravata e falso ideologico. Se le Procure della Repubblica e le forze dell’ ordine non tutelano il popolo abbiamo il dovere di denunciare questo fatto gravissimo e potenzialmente letale per tutta la popolazione!
4.8K views16:58
Open / Comment
2023-01-28 10:26:47 https://dituttoedipiu.altervista.org/rimborsate-i-medici-sospesi-la-storica-sentenza-del-tribunale-di-genova-condanna-lasl-a-erogare-gli-stipendi/
8.3K views07:26
Open / Comment
2023-01-16 07:02:14
GRANDIOSO! AVV CECCATELLI: La CORTE SUPREMA di New York ha dichiarato NULLO L'OBBLIGO VACCINALE per i sanitari perchè i sieri covid non interrompono la trasmissione! Sentenza MOLTO IMPORTANTE anche per noi! C'è una responsabilità civile e penale per un magistrato che decide in senso contrario ad un fatto oggettivo e incontrovertibile!

Stiamo investendo per potenziare e migliorare il nostro servizio informativo a beneficio di tutti, se potete, è molto importante che ci sosteniate con una donazione singola o MENSILE:
- tramite PAY PAL o carta di credito:

https://www.paypal.com/donate/?hosted_button_id=EU5RGQJHPXVRC

- oppure con bonifico intestato alla collaboratrice: DEBORAH TROVESI
Causale: DONAZIONE
IBAN:IT03N0503401753000000111628
BIC/SWIFT:BAPPIT21A88
INDIRIZZO FILIALE:VIA MASSAUA, 4 - 20146 MILANO (MI)
CIN:N
ABI:05034
CAB:01753

- o POSTE PAY intestata a Deborah Trovesi
carta n. 4023 6010 1861 4040
Cod. Fisc. TRVDRH03B43L400R

Unitevi al canale Telegram Dentro la Notizia: https://t.me/dentrolanotizia
4.5K views04:02
Open / Comment
2023-01-07 01:09:10

Cari tutti, un altro anno è iniziato e
senza soluzione di continuità tra il vecchio e il nuovo, sono tantissimi i progetti, le azioni, gli interventi e le iniziative che ci vedono protagonisti esclusivi o in compartecipazione. Tutto questo è possibile solo grazie a voi.
È per questo che siamo qui a chiedervi ancora una volta di darci fiducia per permetterci di lottare al vostro fianco. Da quest'anno il tesseramento seguirà l'anno solare e andrà da gennaio a dicembre 2023.
Per chi si è già iscritto da ottobre in poi, gli ultimi mesi del 2022 sono un nostro regalo. Ricominciamo uniti più che mai.



Potete scegliere di associarvi al costo consueto di €30,00 all'anno e/o di essere sostenitori con la cifra che desiderate. Le due cose, ovviamente,
possono coesistere. I sostegni possono essere effettuati tutto l'anno.

La quota va versata sull' Iban

IT76T0542416201000001011080

intestato ad ASSOCIAZIONE ARBITRIUM e nella causale va scritto:

"quota associativa" + nome e cognome

oppure

"sostegno" + nome e cognome.

Vi siamo grati son da ora

Tante le novità e soprattutto maggiore vicinanza anche tramite le nostre dirette fb.

Un grazie da tutti noi di Associazione Arbitrium

#nonsimolladiuncentimetro
#nonpraevalebunt

Unisciti al canale per restare aggiornato https://t.me/associazionearbitrium
1.0K views22:09
Open / Comment
2023-01-07 01:09:10 Condivido con piacere; seguite l' avvocatessa Valeria Panetta e l'avvocatessa Manola Bozzelli (mi scuso per i nomi degli altri che non conosco), che fin da subito si sono battute per la difesa della verità e della giustizia. Francesca
1.1K views22:09
Open / Comment
2023-01-05 01:19:51 Pubblichiamo l'eccellente disamina, svolta dalla Dott.ssa Patrizia Gentilini, oncologa ed ematologa di fama, in un articolo pubblicato dal Fatto Quotidinano, a comprova dell'evidente incidenza del prodotto cd vaccinale anti covid19 nell'esponenziale incremento di casi di tumore e cancro.


Unisciti al canale per restare sempre aggiornato
Https://t.me/associazionearbitrium

https://www.ilfattoquotidiano.it/2023/01/04/laumento-dei-casi-di-cancro-e-una-notizia-che-allarma-una-vera-epidemia/6921247/amp/
1.9K views22:19
Open / Comment
2023-01-04 11:07:06 https://www.infermieristicamente.it/articolo/15946/aumento-morti-improvvise-tra-i-giovani-ecco-perche:-dal-dosaggio-vaccino-covid-alle-catecolamine
6.4K views08:07
Open / Comment
2023-01-03 23:16:08

56 views20:16
Open / Comment
2022-12-10 18:56:43 Multe over 50, avvocato Bruno Botta
2.9K views15:56
Open / Comment
2022-12-10 18:56:19
3.1K views15:56
Open / Comment
2022-12-06 19:14:54
Sul tema dei biolaboratori (spesso “bivalenti” per armi e vaccini alias sostanze sperimentali) dovrebbero esserci i fari di tutti i media, specialmente in Italia.
Invece, i media del regime proprio non ne parlano.
Noi cittadini però, dopo l’esperienza degli ultimi tre anni e soprattutto in Italia, dobbiamo insistere per avere trasparenza e legalità e dunque responsabilità sul tema.
Dato che anche la Corte Costituzionale ci ha ridotti a mere cavie private dei Diritti Umani, è il popolo a dover insistere sull’indispensabile informazione per poter prendere le dovute decisioni.
Questo sabato (10 dicembre) a Bolzano alle ore 15 al Kolpinghaus avete l’occasione di avere informazioni sul tema.
3.5K views16:14
Open / Comment
2022-12-06 09:43:30
MULTE – CHE PROCEDURA UTILIZZARE?

Attenzione: l’impugnazione delle multe per la mancata inoculazione del trattamento sperimentale NON E’ un’OSA (opposizione a sanzione amministrativa) e non segue la procedura prevista dalla legge 689/1981. Questo video è diretto a tutti coloro che stanno predisponendo delle bozze di impugnazione.
1.1K views06:43
Open / Comment
2022-12-06 09:43:29 Per completezza metto anche quanto espresso dall'avvocato Fusillo sul tema delle sanzioni over 50
1.9K views06:43
Open / Comment
2022-12-05 11:21:03
Cari tutti,
Abbiamo ritenuto, per coloro che ne volessero usufruire, di predisporre una bozza di ricorso da presentare al Giudice di Pace di vostra residenza, ai fini di impugnare la sanzione di 100 euro, ignobilmente notificata.
Trattasi, come sempre, di sanzione amministrativa, che se non pagata entro 60 gg, darà adito alla possibilità per lo Stato di procedere all'esecuzione coatta, maggiorata di ulteriori spese.
Il ricorso andrà presentato entro 30 gg dalla notifica della sanzione, presso gli Uffici del Giudice di Pace, in doppio originale e corredato degli allegati, che abbiamo ritenuto più importanti, a sostegno delle argomentazioni dedotte.
Per chi volesse l'atto dovrà scrivere un mail ad associazionearbitrium@gmail.com e potrà ricevere così tutte le informazioni necessarie, comprese quelle riguardanti piccolo contributo per l'associazione.
Qualora riteniate opportuno un nostro supporto tecnico in presenza, dovremo concordare un preventivo di spesa con i legali che vi assisteranno passo dopo passo ma riteniamo che possiate farcela e vi spiegheremo, magari in una zoom, cosa fare.
Consigliamo espressamente di non pagare la sanzione e di resistere in giudizio: non dovete pensare alla ragione di opportunità spiccia (pagare 100 euro e non pensarci più) ma a cosa c'è dietro quel pagamento: riconoscere che il governo tiranno ha avuto la meglio sulla vostra libertà e autodeterminazione sanitaria.
Ad maiora e ricordiamo: non praevalebunt.
Associazione Arbitrium

Unisciti al canale per restare aggiornato https://t.me/associazionearbitrium
2.5K views08:21
Open / Comment